11 aprile, 2015

Non mi rompete [Tributo, no copincolla]



Non mi svegliate,
ve ne prego,
se il mattino ha l'oro in bocca, 
la notte ingoia.

Perché volete,
disturbarmi,
ogni notte mi risveglio in questo sogno.

Il sogno dopo,
è ancor più bello,
ci son campi coltivati a fiordaliso.

Non mi svegliate,
ve ne prego,
non lasciate che mi inghiotta questo giorno.

Qui c'è sole,
c'è l'azzurro,
posso correre sul prato da ubriaco.

Non vi svegliate,
ve ne prego,
non lasciate che ora muoia questo sogno,

se ora vi alzate,
il vostro giorno,
non avrà più tempo per la vita.

se ora vi alzate,
per non svegliarvi,
potrà correre più forte questo mondo.

[ Questa poesia è stata pubblicata su ilbestiario.org ]