20 gennaio, 2011

parole

nei nostri discorsi
di persone 'serie'
prese un po' troppo alla lettera.

ci sentiamo grandi,
ma spesso usiamo termini
che non ci appartengono,
giochiamo
a fare i grandi
perché ci sentiamo
che l'amore ci fa grandi
e allora esageriamo di problemi
un mondo
che non è di tanto poi lontano dai giocattoli,
e ci sentiamo stupidi
di fare i grandi
vestiti da figli
in camerette a modulare voce
[qualcuno chiuso a chiave,
qualcuno mentre finge di dormire]
è il gioco dei ruoli
che poi non è un bel niente,
perché
siamo d'amore fatti,
intrisi,
intrusi
di quest'emozione
tutta nuova
dal profumo di mistero e primavera,
per cui giochiamo ai grandi,
e ai loro problemi,
quando in realtà
tutto ciò che vorremmo
è più tempo
da dedicare,
copertura totale,
ed imparare insieme a vivere l'amore,
perché l'amore ci fa grandi in due
per di giocare insieme
[senza litigare]