25 luglio, 2010

21 luglio, 2010

Tanto tempo fa,
quando ero più giovane,
bambinello,
ai tempi delle medie per intenderci,
un ragazzo ciccione e il suo amico smilzo mi prendevano sempre in giro.
Un giorno, uscito di piscina,
li trovai lì fuori, insieme ad un terzo amico mio nostro.
Sfotti che ti sfotti, il ciccione tirava troppo la corda,
sicchè (cit.) il cicciopanza mi si avvinghia sulla groppa,
ed io,
pesto di rabbia,
lo ribalto:
il suo corpo grasso mi passa sopra la testa
e cade ai miei piedi,
sul sodo cemento.
Il pidocchio non batte la testa
ed io la passo liscia con la mia coscienza,
lui con la sua ci fa due chiacchiere,
e alla fine
ha smesso di sfottere, il cicciommerda.

19 luglio, 2010

omaggio a sirventes (il genio, quello puro, và a braccetto con la svirgolatezza, si sà)


-"E a te il cinema piace?"

-"Si però vedi, secondo me ha qualche limitazione"

-"Che cosa intendi dire?"


-"Ecco vedi, secondo me nó.., il sesso orale, al cinema appunto, così come pure in televisione, non è abbastanza sdoganato e, secondo me è per questo che il mondo va a rotoli"

-"Sì, penso che tu abbia perfettamente ragione"



(un film di Davide Galipò con Alessandro Albana, Peppe Mollica e Gabriele Salvo Buzzanca)

16 luglio, 2010

dì 23 del luglio 2008

C'è un paesino carino carino vicino vicino,
dove abita un mio vecchio amico.
In questo paese non scoreggia una farfalla,
tutta gente per bene oh, soprattutto il signor Joriz.
Ma i giovini là fan la baldoria
e alle nove e mezza si ha una mezza pinta in pancia e la cena l'hai mica consumata..no!
Si ordina un panino e un cicciobimbo della prima elementare ci appesta con minacce e torsioni.
Mentre perdevo conoscenza, un colpo di tempia istintivo lo stese ed offrì il suo corpo in sacrificio all'amabile nonna seduta al tavolo di fronte.
E' stata dura all'inizio, ma dopo avergli squarciato il torace e mostrato il cuore, la signora apparve molto serena.
Dopotutto, pulsava ancora.

15 luglio, 2010

zù, là


sarà che piace il sole
sarà che il vento tace
sarà che vinco sempre le lotte al mard'estate
sarà che tra gradin scoscesi e fabole d'intrecci alla finestra
eravam babboli noi
[che poi l'abbiam capito]
sarà che ogni cosa bella
la tengo viva in testa
[o anello avvolgidito]
sarà che tu mi piaci
[il fiore mio preferito]
sarà che ti amo tanto
ed anche i baci tuoi
[al gusto d'infinito]