23 ottobre, 2009

Pollice

..impossibile non parlare di te in codice.
sei quel che meno mi prude
e che mi permette di impugnare la penna,
ma non sempre nella vita mi hai dato presa ferma.

Il primo delle cinque
miedita di violenza
polpastrella la sua rabbia pigiando il tasto d'esperienza:
quel che prensilmente toccavi come errori
verosimilmente restituiscono favori.

mi spiego:

in quanto pollice può capitare
che dentro il naso non si possa entrare.
un altro dito è quel che ci vuole
e scavando con l'indice,
imparerai dall'errore

03 ottobre, 2009

C'era una principessa in fiamme

sul bordo del letto